Faraona al vino

Ingredienti per 6 persone:

1 faraona di circa 1,2 kg 
3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva 
30 g di funghi secchi 
1 cipolla media 
1 bicchiere grande di vino rosso corposo 
timo secco 
poca farina 
sale e pepe

faraona al vino

Fate ammollare i funghi secchi in acqua tiepida. Mondate la cipolla e tritatela fine. Svuotate la faraona, fiammeggiatela passandola sulla fiamma del gas e ripulitela da eventuali pennette. Spuntate le ali e dividetela in ottavi incidendola alle articolazioni quindi lavatela sotto l’acqua corrente e asciugatela con carta da cucina. Infarinate leggermente ogni pezzo scuotendolo per far cadere l’eccesso di farina. Scaldate l’olio in un largo tegame e fatevi rosolare i pezzi di faraona, tenendo la fiamma non troppo alta e girando continuamente la carne in modo che la rosolatura risulti uniforme. Dopo una decina di minuti, quando sarà ben dorata, togliete la faraona dal tegame [tenetela in caldo fra due piatti fondi] e versatevi la cipolla tritata. Tenete la fiamma al minimo e mescolate quasi di continuo in modo che la cipolla si rosoli bene senza bruciare. Quando comincia a prendere colore rimettete la faraona nel tegame, conditela con sale e pepe e con il timo e fatela insaporire per qualche minuto nel soffritto quindi bagnatela con il vino, coprite e proseguite la cottura per una mezz’ora a fuoco moderato. Dieci minuti prima di toglierla dal fuoco unitevi anche i funghi scolati dall’acqua, strizzati e tagliuzzati grossolanamente. Quando la faraona è pronta, accomodatela su un piatto da portata profondo e copritela con la salsa al vino. Se necessario, fate restringere la salsa per qualche minuto a fuoco vivace. 

La faraona al vino va servita ben calda ma può essere preparata anche con un giorno di anticipo e riscaldata all’ultimo momento.

Comments are closed.